Arcade

Lituania, la spiaggia in un interno

E' uno spazio interno trasformato in spiaggia con tanti performer-bagnanti, che impersonano gente comune al mare, mentre parla di cose banali, canta, sotto gli ombrelloni. "Sun & Sea Marina", la spiazzante perfomance firmata da Lina Lapelyte, Vaiva Grainyte e Rugile Barzdziukaite, curatrice Lucia Pietroiusti, è valsa alla Lituania il Leone d'Oro delle partecipazioni nazionali alla 58/a Biennale Arte. "Per l'approccio sperimentale del Padiglione - dice la motivazione - e il modo inatteso di affrontare la rappresentazione nazionale". Ha colpito la giuria "l'originalità nell'uso dello spazio espositivo, che inscena un'opera brechtiana, e l'impegno attivo del Padiglione nei confronti della città di Venezia e dei suoi abitanti". La performance - che durante la mostra si svolgerà un giorno alla settimana, il sabato - è una critica del tempo libero e della contemporaneità. I perfomer sdraiati su lettini e asciugamani possono essere guardati dal pubblico da un loggiato in alto, "dal punto di vista del sole".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie