Ardauli

Donna uccisa a Nuoro: scena muta dal Gip

Si è presentato nel tribunale di Sassari accompagnato dalle guardie carcerarie per l'udienza di convalida del fermo, ma davanti al Gip l'agente penitenziario Ettore Sini, 49 anni, che domenica ha ucciso a Nuoro la sua ex compagna Romina Meloni e ferito gravemente Gabriele Fois nuovo compagno della donna, si è avvalso della facoltà di non rispondere. L'uomo, assistito dall'avvocato Lorenzo Soro, non è apparso lucido per sostenere un interrogatorio e così davanti al giudice ha fatto scena muta. E' accusato di omicidio e tentato omicidio ma l'accusa potrebbe essere riformulata per la premeditazione. L'agente penitenziario, secondo gli inquirenti, è partito da Ozieri a Nuoro domenica pomeriggio per uccidere. Gli atti dell'interrogatorio verranno trasmessi ai Pm di Nuoro Ireno Satta e Riccardo Belfiori, titolari delle indagini. Intanto nell'obitorio dell'ospedale San Francesco sono ore di attesa per l'autopsia sul corpo della donna freddata con un colpo mortale al collo. Per questo pomeriggio è fissato l'appuntamento per l'affidamento dell'incarico all'anatomopatologo Vindice Mingioni. Per il giorno del funerale i sindaci di Ozieri e Nuoro hanno proclamato il lutto cittadino. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie