Ardauli

Stellino,questore donna? Ormai è normale

"Prima donna questore in Sardegna? Non ci avevo fatto caso, oltremare ormai è una cosa normale". All'indomani del suo insediamento alla guida della Questura di Oristano, occupata finora come tutte le altre del'isola soltanto da maschi, Giuseppina Maria Rita Stellino prova a minimizzare, ma sottolinea comunque che il fatto di essere una donna cambierà sicuramente qualche cosa rispetto al passato. Lo ha fatto spiegando che lavorerà sulla scia dell'operato dei suoi predecessori maschi ma lo farà "con una sensibilità femminile, che è notoriamente diversa da quella maschile". Giusy Stellino arriva a Oristano con un curriculum di tutto rispetto. Originaria di Busto Arsizio, dove è nata nel 1963, ha completato le scuole superiori e si è laureata a Sassari. La sua carriera di poliziotta comincia alla Squadra Volante della Questura di Milano, poi sbarca a Roma dove matura importanti esperienze professionali alla Direziona Investigativa Antimafia e come responsabile della scorta al presidente della Camera. Nel 2003 torna a Sassari dove, come dirigente della squadra Mobile, si occupa tra le altre cose del sequestro di Titti Pinna; nel 2012 vola a Roma come vice consigliere ministeriale per occuparsi di reati informatici presso il servizio di Polizia postale e nel 2014 torna in Sardegna con l'incarico di questore vicario a Nuoro, che è il suo ultimo incarico prima della nomina alla guida della Questura di Oristano. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie