Tradizione tessile con Lai e Deledda

Due donne, una tradizione secolare, la Sardegna raccontata da diversi punti di vista attraverso un telaio: Maria Lai e Grazia Deledda, l'arte della tessitura, 23 Comuni che con un filo uniscono simbolicamente tutta l'Isola. È il progetto "Maria Lai - Andando via. Omaggio a Grazia Deledda", iniziativa che vuol portare la Sardegna nel mondo partendo dall'eredità artistica e culturale di due ambasciatrici sarde riconosciute e apprezzate a livello internazionale. Un arazzo, opera corale, accoglierà le tradizioni tessili delle 23 comunità che partecipano ognuna con le proprie peculiarità di stili, tecniche e materiali, per comporre una replica di "Andando via", l'ultima grande opera pubblica di Maria Lai dedicata appunto a Grazia Deledda. Ciascuna Amministrazione partner del progetto, avrà cura di realizzare con risorse proprie una parte dell'opera, coinvolgendo gli artigiani locali e valorizzando le singole tradizioni tessili. Il progetto è stato illustrato oggi a Nuoro dall'assessore alla Programmazione, Raffaele Paci, con il sindaco Andrea Soddu, il presidente dell'Anci Emiliano Deiana e l'ideatrice Giuditta Sireus. I 23 Comuni partner dell'iniziativa sono Galtellì, Aggius, Nule, Sarule, Samugheo, Mogoro, Dorgali, Tonara, Atzara, Villacidro Ulassai, Bonorva, Villamassargia, Mamoiada, Muravera, Zeddiani, Armungia, Bolotana, Oliena, Isili, Urzulei, Siliqua e Nuoro. La Giunta finanzia con 250mila euro destinati a internazionalizzare l'opera, sarà invece ciascuna delle 23 amministrazioni a realizzare con risorse proprie una parte dell'opera, coinvolgendo gli artigiani locali e valorizzando le singole tradizioni tessili. "Si tratta - ha commentato Paci - del primo progetto di filiera all'interno della programmazione territoriale, noi puntiamo a promuovere la Sardegna attraverso la valorizzazione della figura di due donne, ambasciatrici dell'identità sarda nel mondo". (ANSA).

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Ardauli

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...