Bombe carta dopo partita Ascoli, arresto

Un 36enne di Fermo, ritenuto l'autore del lancio di due bombe carte contro il personale delle forze dell'ordine in servizio allo stadio di Ascoli, è stato arrestato - ai domiciliari - dagli agenti della Questura dopo la contestazione avvenuta domenica sera al termine della partita di calcio che ha visto i bianconeri battuti 0-1 dal Frosinone. Al termine dell'incontro, gli ultras hanno contestato duramente i calciatori e la società e si sono assembrati in un centinaio dinanzi la tribuna centrale dello stadio "Del Duca". Durante la contestazione sono state lanciate due bombe carta nel perimetro di sicurezza antistante lo stadio (una sola esplosa) contro le forze dell'Ordine e il servizio di sicurezza dello stadio. La Digos ha avviato subito le indagini in collaborazione con i Carabinieri. Dall'esame dei filmati di videosorveglianza gli investigatori hanno identificato il 36enne fermano, presunto autore del gesto. Le indagini proseguono per individuare altre persone coinvolte nella contestazione.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. PicenoTime
  2. La Nuova Riviera
  3. La Nuova Riviera
  4. PicenoTime
  5. PicenoTime

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Ascoli Piceno

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...

      © Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963