Pallonate contro fedeli, chiuso oratorio

Pallonate contro i fedeli che andavano a messa e insulti a ragazzino disabile: sono tra i ripetuti "atteggiamenti violenti e spregiudicati", da parte di un gruppo di adolescenti che hanno indotto il parroco della chiesa di San Michele di Foggia a chiudere l'oratorio. Padre Giuseppe lo ha fatto affiggendo un cartello all'esterno della struttura le cui attività ludico-ricreative - spiega - non finiranno del tutto, ma resteranno limitate solo ai ragazzini che frequentano il catechismo e a coloro che ne condividono i valori. La decisione, è stata presa per motivi di sicurezza, spiega il parroco, per i comportamenti di ragazzini tra gli 11 e i 17 anni che la sera si fermano davanti all'oratorio. In più di una circostanza lanciavano pallonate contro i fedeli diretti in chiesa e hanno preso di mira anche un ragazzino disabile, insultandolo pesantemente". Il parroco esasperato ha più volte chiamato polizia e carabinieri che sono arrivati ben 5 volte, ma anche nei loro confronti "c'è stata mancanza di rispetto".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Ascoli Satriano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...