SCEGLI IL CINEMA
filtra per filtra per

Welcome Home

  • Uscita:
  • Durata: 97min.
  • Regia: George Ratliff
  • Cast: Emily Ratajkowski, Aaron Paul, Riccardo Scamarcio, Katy Louise Saunders, Alice Bellagamba, Francesco Acquaroli
  • Prodotto nel: 2018 da NICOLAS CHARTIER, ALLAN MANDELBAUM, DOMINIC RUSTAM, TIM WHITE, TREVOR WHITE PER AMBI GROUP
  • Distribuito da: ALTRE STORIE E MINERVA PICTURES (2019)

TRAMA

Nel tentativo di riaccendere la scintilla del loro rapporto, Bryan e Cassie prendono in affitto una romantica villa nella campagna italiana tramite il sito web "Welcome Home". Sul posto, Cassie fa amicizia con Federico, il vicino di casa bello e tenebroso. Bryan si sente subito minacciato dal fascino di Federico e Cassie si infastidisce per questo. Federico sfrutta proprio la gelosia di Bryan per mettere i due fidanzati l'uno contro l'altra. Bryan e Cassie si ritrovano presto coinvolti in una sexy e pericolosa caccia al topo dove scopriranno che la persona che ami di più potrebbe essere quella di cui fidarsi di meno.

Dalla critica

  • Cinematografo

    Come ti risolvo la crisi di coppia. Conosciutisi su Tinder, ingolfati dal tradimento di lei, gli americani Bryan (Aaron Paul) e Cassie (Emily Ratajkowski) provano a darsi una seconda possibilità con una lussuosa vacanza in Italia: la meta prescelta è un ex monastero con vigna annessa nei dintorni di Todi, preso in affitto sul sito stile Airbnb “Welcome Home”, da cui il titolo. Regia inane di George Ratliff, voltaggio – almeno nelle intenzioni – thriller, italiano non è solo il paesaggio, ma anche parte del cast: Francesco Acquaroli (samurai della serie Suburra ) e soprattutto Riccardo Scamarcio, nei panni del vicino di podere Federico, tutto gentilezza, fascino e mistero. Sarà lui il terzo vertice del proverbiale triangolo, addossando sulle spalle del “povero” Bryan altre paranoie: ci fa o ci è, e chi è, questo indigeno maestro della manipolazione e dell’inganno? Pur senza far vedere nulla, la curvilinea Ratajkowski fa più docce della Fenech che fu, mentre Paul continua a dilapidare il credito di Breaking Bad, e Scamarcio? Va bene il prospetto internazionale, ma scegliere meglio, anche nella periferia dell’impero, è possibile, anzi, auspicabile. Si manifestava una volta, e riviene buonissimo: Yankee Go Home.

  • Libero Quotidiano

    (...) Spiacerà perché il regista sembra non conoscere troppo le regole della suspense scoprendo le carte con troppo anticipo sullo spettatore (è evidente che Scamarcio è losco, che la casa è una trappola che la coppia è già irrimediabilmente disunita). Unico (grosso) motivo d'interesse: le docce della modella Emily Ratajkowski (lei sì che promette di diventare una notevole scream queen).

In programmazione in questi cinema

Cosa vuoi fare?

Idee per il tempo libero

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Altri film nei dintorni

Nel frattempo, in altre città d'Italia...