Belvedere Langhe

Bombardier:sindaco Vado scrive a Di Maio

Il sindaco di Vado Ligure, Monica Giuliano, ha chiesto al Ministero dello Sviluppo Economico un incontro urgente in merito alla vertenza Bombardier. La lettera al ministro Di Maio arriva a 24 ore di distanza dalle parole del presidente della Regione Toti, che ha invocato un incontro per capire le intenzioni dei vertici dell'azienda in merito al futuro del sito savonese. Martedì scorso i lavoratori avevano scioperato per protestare contro la decisione dell'azienda di procedere alla cessione del reparto ingegneria propedeutica alla produzione che occupa 50 persone (passerebbero a un'altra azienda che fornisce gli stessi servizi). I sindacati temono che sia l'inizio di uno spacchettamento che porti l'azienda a non investire più su Vado, che ha 530 lavoratori esclusi quelli dell'indotto. Un altro sciopero è in programma domani, mentre i sindacati hanno annunciato l'intenzione di occupare la rotonda davanti al casello autostradale di Savona, il 19 aprile, se non arriverà in questi giorni la convocazione al Mise.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie