Bergamo

Antonio Ornano in "Non c'e pace tra gli ulivi"

Antonio Ornano - Non c'e mai pace tra gli ulivi
Non c'è mai pace tra gli ulivi è un monologo da stand up comedian sui piccoli e grandi meccanismi della nostra vita.

Perché non si ha mai un momento di tranquillità? La risposta più plausibile è che abbiamo tutti, chi più o chi meno, una percezione sfalsata della realtà che ci circonda. Il grande paradosso è che viviamo in un'epoca che ci offre milioni di opportunità di conoscenza eppure siamo schiavi di un algoritmo che sulla base delle pagine che abbiamo visitato ci propone i contenuti che ci potrebbero interessare. La tendenza è di essere sempre più rinchiusi nelle nostre convinzioni e quando queste sono basate su ignoranza e pregiudizi scatta il corto circuito.

Siamo tutti concentrati sul nostro ombelico eppure è sempre più difficile inquadrare noi stessi, il nostro aspetto estetico, la nostra emotività, la sottile differenza tra quello che siamo e quello che vorremmo essere.

Se è così complesso trovare e accettare la verità proviamo almeno a riscoprire il valore catartico della nostra sincerità. Non c’è nulla di più divertente della nostra ipocrisia, e così Antonio Ornano prova a squarciarla raccontandoci tutte le sue schizofrenie, da quelle a bordo campo durante una partita di calcio di suo figlio a quelle alle prese con il ricordo salvifico di una ballerina conosciuta a vent’anni.

Ci parla di quanto sia faticoso lasciarsi sopraffare dalle nostre passioni e di quanto sia difficile far digerire la musica rock al sua moglie, la ormai mitica Crostatina. Scherza sulle difficoltà a rapportarsi con il razzismo e il bullismo, come comico e, soprattutto, come padre di un bimbo biologico biondo platino e di una bimba di colore adottata in Etiopia.

C’è molto della vita di Antonio Ornano in questo spettacolo, ma c’è molto anche della società in cui viviamo e di noi stessi.
Per provare a capirsi mentre ci si capotta dalle risate tutti insieme.
Lo spettacolo ha debuttato nella stagione 2018-2019 registrando il tutto esurito al Politeama genovese e al Teatro Manzoni di Milano.

Le date
28 febbraio Varese, Teatro Openjobmetis
26 marzo Piacenza, Teatro Politeama

Per maggiori informazioni

Acquista
  • 30.00 € - Primo Settore
  • 27.00 € - Secondo Settore
  • 21:00

Ti potrebbero interessare

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963