Bergamo

Gasperini, Atalanta cancelli ko Zagabria

"Cancelliamo le partite per pensare a quella dopo anche quando vinciamo, figuriamoci quando perdiamo. La scoppola di Zagabria però appartiene già al passato. Devo fare l'allenatore e anche lo psicologo". Alla vigilia della gara di campionato a Parma contro la Fiorentina, l'allenatore dell'Atalanta Gian Piero Gasperini liquida il 4-0 di mercoledì in casa della Dinamo "Non ho mai pensato di addebitare la scoppola alla nostra qualifica di matricola della Champions League. Abbiamo perso per meriti altrui e per demeriti nostri - spiega il tecnico nerazzurro -. Velocità, gioco sulle fasce, inserimenti, palloni dentro. In qualunque situazione di gioco abbiamo subìto: una cosa che va accettata, anche se abbiamo creato occasioni importanti". Ora, testa alla serie A prima di affrontare lo Shakhtar a Milano: "Ci siamo cosparsi il capo di cenere, ora la concentrazione va sulla Fiorentina, poi alla Roma mercoledì e al Sassuolo sabato 28. C'è un calendario troppo fitto per perdere tempo a leccarsi le ferite".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie