Bessude

Start Cup, competizione tra innovatori

Parte la dodicesima edizione di Start Cup Sardegna, la competizione curata dagli uffici di trasferimento tecnologico delle Università di Sassari e Cagliari per mettere in luce e premiare le migliori idee innovative d'impresa nell'isola. Da oggi al 15 luglio gli aspiranti imprenditori possono presentare la loro "business idea" nei settori life science, Ict, agrifood, cleantech e industrial. Alla Start Cup possono partecipare idee di business collegate al mondo della ricerca e progetti d'impresa esterni al sistema accademico, purché presentati da gruppi di almeno due persone. Possono partecipare anche le società nate dopo il 1 gennaio scorso. Le dieci migliori proposte accederanno al percorso intensivo di mentoring che le condurrà alla finale, prevista in autunno, dove i progetti saranno presentati al pubblico e saranno valutati da una giuria e da un comitato tecnico scientifico. Le prime tre vinceranno premi in denaro e parteciperanno al "Premio nazionale per l'innovazione", che si terrà a Catania. L'edizione di quest'anno assegnerà premi speciali erogati dal "Distretto culturale del Nuorese - Atene della Sardegna", rivolto allo sviluppo del settore culturale. Il via alla competizione è stato dato nella sede di CubAct, l'incubatore dell'Università di Sassari, dal prorettore Luca Deidda, dal delegato al Trasferimento tecnologico e grandi attrezzature, Gabriele Mulas, dal dirigente dell'area Ricerca e Trasferimento tecnologico, Attilio Sequi, dal presidente della Camera di commercio di Nuoro, Agostino Cicalò, e da alcuni dei principali sponsor, a iniziare dal direttore generale del Banco di Sardegna, Giuseppe Cuccurese, da Pierluigi Pinna di Abinsula, dal presidente dell'Ordine dei dottori commercialisti di Sassari, Giovanni Pinna Parpaglia, e da Carla Della Volpe di Legacoop Sardegna. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie