A Camerino progetto resilienza disastri

Presentato a Camerino nella sala convegni del rettorato di Unicam, il progetto "La capacità di resilienza delle aree storiche innanzi ad eventi climatici o comunque catastrofici". Vede come capofila un ente di ricerca tedesco, ed è stato finanziato dall'Unione Europea nell'ambito del programma Horizon2020, in particolare nel pilastro "Societal Challenges", per un totale di 6 milioni di euro. Partner del progetto, il Comune di Camerino e l'Università di Camerino. Ad illustrare il progetto il sindaco Gianluca Pasqui e il rettore Claudio Pettinari, assieme al docente Unicam della Scuola di Architettura e design, Andrea Dall'Asta. L'obiettivo generale del progetto "ARCH" è sviluppare un quadro standardizzato per la gestione del rischio di catastrofi che permetta di valutare e migliorare la resilienza delle aree storiche ai rischi legati al cambiamento climatico e altre catastrofi naturali, sulla base dei "Dieci Elementi Essenziali per Rendere Resilienti le Città".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. UmbriaNotizieWeb
  2. Umbria Journal
  3. TRG
  4. UmbriaNotizieWeb
  5. Il Messaggero

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Bettona

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...