Orsi bulgari trasferiti in Valtellina

Un lungo trasferimento durato oltre 24 ore, su un mezzo climatizzato, e due orsi bruni, di 16 e 15 anni, sono arrivati a destinazione nell'Osservatorio ecofaunistico alpino di Aprica (Sondrio). Rappresenteranno una nuova attrattiva per i turisti della località della Valtellina. I due animali erano stati sequestrati in Bulgaria in un circo e a un allevatore perché ha accertato che non venivano tenuti in condizioni idonee a garantire il loro "benessere animale". Gli orsi, una femmina e un maschio, avranno ora a disposizione un'area di circa un ettaro con grotte in cui potersi riparare, un ampio laghetto, un pascolo e potranno mangiare e trascorrere in tranquillità l'ibernazione invernale. Il direttore dell'Osservatorio, Bernardo Pedroni, con il sindaco Dario Corvi e il direttore del Parco delle Orobie Valtellinesi ha organizzato il trasferimento con un'equipe di veterinari specializzati.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. La Voce del trentino
  2. L'Adige
  3. La Voce del trentino

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Bocenago

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...