In sceneggiatura il finale 'scomparso' di 8 e mezzo

Un treno invece di un circo danzante, un viaggio dalla destinazione (forse) ignota anziché l'inizio di un gioco e di una festa: è la prima versione del finale di '8 e mezzo', il capolavoro cinematografico di Federico Fellini. Un finale provvisorio che si può leggere nella sceneggiatura appartenuta a Lina Wertmuller, che del film fu assistente alla regia, e ora custodita nell'archivio della Cineteca Comunale di Rimini. Il documento, ricco di appunti apportati dalla stessa Wertmuller, fresca di Oscar alla carriera e che mosse i primi passi al fianco di Fellini, rappresenta uno dei 'tesori' conservati dal Comune romagnolo che saranno valorizzati e riscoperti nel 2020, l'anno del centenario felliniano. Tra i tesori rispolverati dall'archivio anche la prima sceneggiatura di Amarcord col titolo 'Il borgo', e ancora foto e documenti inediti. Saranno il cuore di alcune delle iniziative che segneranno l'anno del centenario del maestro. Tra gli appuntamenti la mostra itinerante 'Fellini 100 e La dolce vita exhibition', a Castel Sismondo dal 14 dicembre, ideata, progettata e messa in scena da Studio Azzurro e curata da Marco Bertozzi e Anna Villari. La mostra rappresenta una sorta di anticipazione, attraverso un sistema di 'messe in scena' come set cinematografici, del progetto del Museo internazionale dedicato a Federico Fellini, che si svilupperà tra Castel Sismondo, piazza Malatesta e cinema Fulgor. (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Reggio 2000
  2. Reggio 2000
  3. Modena 2000
  4. Modena 2000
  5. Modena 2000

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Bologna

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...

      © Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963