Cagliari

Giuseppe Battiston porta "Churchill" a teatro

Stagione 2018/2019 del Teatro Massimo
Winston Churchill per certi versi è il Novecento, è l'Europa, forse è colui che, grazie alle sue scelte politiche, ha salvato l'umanità dall'autodistruzione durante il bellicoso trentennio che va dal 1915 al 1945. Churchill incarna il primato della politica e umanamente è un eccesso in tutto: tracanna whisky, urla, sbraita, si lamenta, ma senza mai arrendersi, fuma sigari senza sosta, tossisce, detta ad alta voce bevendo champagne, si ammala, comanda ma ascolta, è risoluto ma ammira chi è in grado di cambiare idea, spesso lavora sdraiato nel letto, conosce il mondo ma anche i problemi dei singoli, ha atteggiamenti e espressioni tranchant, e battute che sembrano tweet: “Gli italiani perdono le guerre come se fossero partite di calcio e le partite di calcio come se fossero guerre”. Di tutto questo parla il testo di Carlo G. Gabardini, che mostra Churchill in un presente onirico in cui l'intera sua esistenza è compresente e finisce per parlare a noi e di noi oggi con una precisione disarmante.

Per maggiori informazioni

  • Tel: 0706778121
  • Visita il sito

Orari e prezzi

  • 15.00 € - Loggione
  • 35.00 € - Primo Settore
  • 16:30
  • 15.00 € - Loggione
  • 35.00 € - Primo Settore
  • 20:30
Orari e prezzi potrebbero cambiare a seconda dei giorni.

Ti potrebbero interessare