Il cervello dei neonati già pronto per riconoscere i volti

La percezione dei volti nei neonati sembra essere basata su un circuito corticale specializzato che è già attivo subito dopo la nascita. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca del Cimec dell'Università di Trento in collaborazione con i reparti di Pediatria e di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale Santa Maria del Carmine di Rovereto. Impiegando l'elettroencefalografia e una stimolazione visiva oscillatoria lenta, i ricercatori hanno identificato un'attività corticale specifica per i volti schematici nei neonati, che si sovrappone al circuito corticale che elabora i volti in età adulta. Ora si aprono prospettive per un nuovo strumento di tipo neurologico per l'individuazione precoce dell'autismo. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista scientifica "Proceedings of the National Academy of Sciences".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. La Voce del trentino
  2. L'Adige
  3. L'Adige
  4. L'Adige

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Calceranica al Lago

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...