Campobasso

Garante diritti, Molise non esente bulli

"Il confronto con i ragazzi sul tema del bullismo mi ha arricchito e soddisfatto". Così la Garante regionale dei Diritti della persona, Leontina Lanciano, al termine delle prime tappe della campagna contro bullismo e cyberbullismo che prevede anche la distruzione a tutti gli studenti delle scuole medie molisane di un vademecum informativo per prevenire i fenomeni. Lanciano ha incontrato i ragazzi dell'Istituto Comprensivo 'San Giovanni Bosco' e dell'Istituto 'Giovanni XXIII' di Isernia, poi quelli della 'Schweitzer' di Termoli e gli studenti dell'Istituto Comprensivo 'D'Ovidio' di Campobasso. "Ringrazio i dirigenti scolastici e i docenti per l'accoglienza - ha detto - ma soprattutto i ragazzi che hanno contribuito in maniera determinante al confronto. Le loro domande e il loro profondo interesse ci fanno capire che bullismo e cyberbullismo sono avvertiti come minacce concrete e che percepiscono l'importanza della prevenzione. La nostra campagna di sensibilizzazione proseguirà in altre scuole".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963