Campobasso

Sanità: Molise vince su incompatibilità

La Corte Costituzionale ha dichiarato l'illegittimità della norma che stabilisce l'incompatibilità tra la carica di Presidente della Regione e quella di Commissario ad Acta per la sanità. La sentenza segue il ricorso era stato presentato lo scorso febbraio dalla Regione Molise e integrato ad ottobre con una ulteriore memoria. Il ricorso riguardava la parte in cui la norma disponeva la incompatibilità del conferimento e del mantenimento dell'incarico di commissario ad acta per l'attuazione del piano di rientro dal disavanzo sanitario delle Regioni con l'espletamento di incarichi istituzionali presso la Regione soggetta a commissariamento. Stabiliva, inoltre, l'applicabilità della incompatibilità anche per gli incarichi commissariali in corso alla data di entrata in vigore della legge di conversione con la conseguente decadenza dall'incarico commissariale dei Presidenti di Regione a far data dalla nomina dei nuovi Commissari ad acta.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963