SCEGLI IL CINEMA
filtra per filtra per

Compromessi sposi

  • Uscita:
  • Regia: Francesco Micciché
  • Cast: Lorenzo Zurzolo, Grace Ambrose, Vincenzo Salemme, Diego Abatantuono, Dino Abbrescia, Valeria Bilello, Elda Alvigini, Rosita Celentano, Susy Laude, Sergio Friscia, Carolina Rey, Irene De Matteis, Federico Rossi, Francesco Buttironi
  • Prodotto nel: 2018 da ROBERTO CIPULLO, MARIO PEZZI, ALBERTO PER CAMALEO, IN COPRODUZIONE CON GREEN FILM, STEMO, RHINO, PRISMA PRODUCTION
  • Distribuito da: VISION DISTRIBUTION (2019)

Film non più disponibile nelle sale

TRAMA

Una giovane fashion blogger di Gaeta e un ragazzo bergamasco che aspira a fare il cantautore sembrerebbero avere poco in comune, ma quando scocca la scintilla dell'amore ogni differenza scompare. Nel giro di una notte decidono di sposarsi. Anche i loro padri non hanno niente in comune: Diego è un ricco imprenditore del Nord, Gaetano un rigido sindaco del Sud. Se tra i ragazzi è stato subito amore, tra i futuri consuoceri è invece odio a prima vista. A unirli un solo obiettivo: impedire a ogni costo il matrimonio dei figli. In una battaglia giocata con ogni mezzo e che coinvolgerà tutta la famiglia, riuscirà la coalizione paterna a scongiurare le nozze dei figli?

Dalla critica

  • Cinematografo

    Dopo Ricchi di fantasia Francesco Miccichè porta in sala un altro film che parla di un amore contrastato questa volta non per questioni economiche, ma familiari o meglio di provenienza. Protagonisti del film sono una fashion blogger di Gaeta (Grace Ambrose) e un ragazzo di Milano che vorrebbe fare il cantautore (Lorenzo Zurzolo, ormai mito delle teenagers per via della serie tv Baby di Netflix) pronti a sposarsi sebbene giovanissimi. In realtà i veri personaggi principali di questa commedia sono i rispettivi padri interpretati dal napoletano Vincenzo Salemme e dal milanese Diego Abatantuono. Il primo è un sindaco Cinquestelle del Sud, il secondo un ricco imprenditore berlusconiano del Nord. Mentre tra i ragazzi sarà subito amore, tra i futuri consuoceri sarà odio a prima vista. Il nuovo film di Miccichè si ispira alla mitica pellicola di Mattioli Totò, Fabrizi e i giovani e mette al centro c’è la classica rivalità tra nord e sud, tema già ampiamente affrontato al cinema da Benvenuti al Sud a Benvenuti a Nord . Questa volta Bergamo vs Caserta. Milanesi più abbronzati di quelli del Sud a furia di fare lampade e meridionali appellati “lillipuziani”, insulti a seconda della provenienza (“Vada via el cul” “A soreta e a mammeta”), pellicce dal Settentrione e unghie con smalto fluorescente by night dal meridione. Nonostante gli abbondanti stereotipi inizialmente la storia diverte, alla lunga però stanca perché diventa fatta di tanti sketch slegati tra loro. La tematica politica e il confronto tra un ex uomo di sinistra, ora rappresentante dei Cinquestelle, e un berlusconiano, che ora probabilmente vota Lega, è solo vagamente accennata quando poteva dare vita a risvolti interessanti. Inoltre le parolacce abbondano senza che l’uso sia in qualche modo giustificato. Si salvano tutti gli attori comprimari dalla wedding planner (Susy Laude) esaurita dal suo lavoro alla mamma ricca e gessata del ragazzo milanese interpretata da Rosita Celentano fino a Elda Alvigni, nei panni della mamma del sud coatta che è davvero brava. Nel film anche Carolina Rey presente con due sue pezzi inediti: uno è la title track “Compromessi Sposi” e l’altro è “La parte più viva di me”, brano che la stessa Carolina dedicherà il giorno delle nozze alla sua amica che sta per sposarsi.

  • Corriere della Sera

    Se volete una lista dei luoghi comuni e banalità su Nord e Sud i 'Compromessi sposi' fa al caso vostro. Il regista Francesco Miccichè immagina, solo lui, che i duetti tra Abatantuono e Salemme facciano pensare a due giganti come Fabrizi e Totò. Invece l' ennesima commedia regionale sul matrimonio osteggiato dalle famiglie trova sbocco solo in una desolante mancanza di fantasia salvata dai panorami di Gaeta. (...) Gli sforzi immani di tutto il cast (non solo i capi compagnia ma anche una fashion blogger) sono fatica sprecata, il tutto gira a vuoto per 90'.

  • La Repubblica

    Passando dalla traccia narrativa al film, però, Totò e Peppino prendono distanze siderali. Tutto, in 'Compromessi sposi', si rifà all'attualità più corriva: non sai se per critica alla volgarità dei tempi (meno probabile) o per acchiappare sorrisi. Peraltro scarsi. Tra fashion blogger e wedding planner, impera lo stereotipo modaiolo, con allusioni alla politica (il sindaco si presume grillino) e ai soliti personaggi della tv. Lo scambio di battute tra i due veterani della commedia sfoglia il catalogo dei luoghi comuni tra nord e sud (la mozzarella, la nebbia), condito di vaffa e parolacce varie.

  • Il Giorno

    Nord e Sud (ancora), ricchi e poveri, giovani e vecchi, imprenditori a bassa legalità e autorità ad alta rigidità, agevolazioni e piccola corruzione per un matrimonio di famiglie che non s'ha da fare: una lista di luoghi comuni accompagna questa italica commedia, pulita e inerte, di "padri e figli", pensata onestamente in memoria di Aldo Fabrizi e Totò. Ma, come possono da script standard, Abatantuono e Salemme fanno i conti con una reale, antica e non ancora risolta difficoltà a recuperare il segreto di quel cinema "realista" di persone normali, ovvero rendere interessante e plausibile nei dettagli l'umanità e il costume. C' è anche un politicamente corretto, ma tendente all'ironia d' attualità: tra i grandi delle istituzioni, Salemme cita De Gasperi, Berlinguer e... Grillo.

VEDI TUTTE LE RECENSIONI

Cosa vuoi fare?

Idee per il tempo libero

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Altri film nei dintorni

Il campione

  • Uscita:
  • Regia: Leonardo D'Agostini
  • Cast: Andrea Carpenzano, Stefano Accorsi, Massimo...

Giovanissimo, pieno di talento, indisciplinato, ricco e viziato. Christian Ferro è una rockstar del calcio tutta genio e...

Scheda e recensioni

Il ragazzo che diventerà re

  • Uscita:
  • Regia: Joe Cornish
  • Cast: Louis Ashbourne Serkis, Dean Chaumoo, Tom Taylor,...

Il piccolo Alex è solo uno studente di 12 anni quando scopre la mitica spada di Excalibur. Da quel momento la sua vita...

Scheda e recensioni

A spasso con Willy

  • Uscita:
  • Regia: Eric Tosti

Il giovane Willy, a seguito della distruzione della loro nave spaziale, perde i suoi genitori con cui viaggiava nello...

Nel frattempo, in altre città d'Italia...