Cucchi: Cc, calcio quando era stordito

"Dopo il primo schiaffo, Stefano non ha avuto il tempo di lamentarsi, non ha gridato. È caduto in terra stordito e non ha urlato neppure dopo il calcio che gli è stato sferrato a terra. Poi, quando l'ho aiutato a rialzarsi, gli ho chiesto come stava e lui mi ha detto di stare tranquillo perché era un pugile. Ma si vedeva che non stava bene". Lo ha detto in aula Francesco Tedesco, il carabiniere superteste e imputato di omicidio preterintenzionale che ha accusato del pestaggio gli altri due militari coimputati.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Roma Today
  2. Lazio News
  3. Il Messaggero
  4. Leggo.it
  5. Lazio News

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Castelnuovo di Porto

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...