Bar illegale gestito da due bambini

Due fratelli di 9 e 10 anni gestivano un bar con annessa sala giochi e rivendita di fuochi d'artificio in una struttura costruita abusivamente nel popoloso rione Librino a Catania. L'esercizio, realizzato occupando suolo pubblico e in parte di un immobile del Comune, è stato sequestrato da agenti del locale commissariato della polizia che hanno denunciato il padre e un fratello maggiorenne. I due minorenni, ricostruisce la Questura, servivano anche bevande alcoliche agli avventori e gestivano la cassa, lavorando in luoghi non salubri e non sicuri. Uno dei due fratellini, infastidito dal controllo di polizia, ha acceso dei fuochi d'artificio dentro il locale e in strada. Il padre e il fratello maggiorenne sono stati denunciati da agenti del commissariato di Librino per vendita e cessione di fuochi d'artificio a minori di anni 18, invasione di edifici e terreni pubblici, sfruttamento del lavoro minorile e mancanza della tabella dei giochi proibiti.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. La Gazzetta Catanese
  2. Catania Oggi
  3. Catania Today
  4. Catania Today
  5. Catania Today

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Catania

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...

      © Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963