Estorcono terreno a imprenditore,arresti

Personale della Squadra mobile di Catanzaro ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di Aurelio Maurizio Notarianni, di 57 anni, e agli arresti domiciliari nei confronti del figlio Luigi, di 29, per estorsione e tentata estorsione aggravati dal metodo mafioso. Aurelio Maurizio Notarianni è stato già condannato, nel processo 'Medusa', quale elemento di vertice della cosca "Giampà" di Lamezia Terme. Dalle indagini coordinate dalla Dda, è emerso è emerso che gli indagati, con minacce esplicite, hanno costretto la vittima a realizzare una vendita fittizia di un appezzamento di terreno a destinazione agricola, con l'intento, poi realizzato, di costruirvi un manufatto da destinare ad abitazione. La vicenda è andata avanti per anni. Già nel 2008, infatti, Aurelio Maurizio Notarianni, in prossimità dell'acquisto del terreno da parte di un imprenditore lametino, si era fatto consegnare 10mila euro a titolo estorsivo, per consentirgli un tranquillo godimento del bene.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Giornale di Calabria
  2. StrettoWeb
  3. StrettoWeb
  4. StrettoWeb
  5. Calabria Reportage

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Catanzaro

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...

      © Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963