Minaccia familiari, arrestato

Ha disatteso il provvedimento di avvicinamento alla casa familiare e vi è poi entrato con la violenza: per questo Eros Bizzotto, 34 anni, di Rossano Veneto, è stato arrestato dai carabinieri di Rosà. L'uomo era stato denunciato dai familiari il 31 gennaio scorso per comportamenti violenti e persecutori. Una situazione precipitata negli ultimi tempi, con frequenti liti scatenate dall'uomo. In pochi giorni i carabinieri erano dovuti intervenire 3 volte per sedare le liti. Vista l'inconciliabilità dell'uomo e temendo possibili atti inconsulti, lo scorso 1 febbraio l'Arma, d'intesa con il tribunale, ha provveduto ad allontanarlo d'urgenza dalla casa familiare. Poco dopo la convalida del provvedimento, Bizzotto è ritornato alla sua ex abitazione entrandovi con fare minaccioso. Poi ha impugnato un bastone ed ha minacciato di morte il padre, inveendo contro la madre e la sorella. Sul posto sono arrivati i carabinieri arrestando Bizzotto per maltrattamenti in famiglia e minaccia aggravata.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Dolomiti
  2. Rovigo Oggi
  3. La Voce del trentino
  4. Città di Verona
  5. La Voce del trentino

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Cavaso del Tomba

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...