SCEGLI IL CINEMA
filtra per filtra per

Cetto c'è, senzadubbiamente

  • Uscita:
  • Regia: Giulio Manfredonia
  • Cast: Antonio Albanese, Gianfelice Imparato, Caterina Shulha, Nicola Rignanese, Davide Giordano, Antonio Albanese
  • Prodotto nel: 2019 da MARIO GIANANI, LORENZO MIELI PER WILDSIDE, DOMENICO PROCACCI PER FANDANGO, VISION DISTRIBUTION
  • Distribuito da: VISION DISTRIBUTION

TRAMA

Un nuovo episodio legato a Cetto La Qualunque...

Dalla critica

  • Cinematografo

    Avevamo lasciato il Paese a rischio di legalità, con l’incertezza sull’esito delle elezioni, una telefonata per trasformare le schede bianche in quelle del partito giusto: il Pilu. Parola di Cetto (Antonio Albanese) e non uno Qualunque, allora calabrese latitante in Sudamerica per vari reati e richiamato in patria per difendere la sua Calabria dalla giustizia. Per fare Qualunquemente Albanese aveva attinto dalla realtà e seguito decine di comizi in tutta Italia, in cui si prometteva qualsiasi cosa per racimolare voti in più. Che le fogne avrebbero emesso buon odore, che l’eternit sarebbe sparito e le strade lasciate a metà sarebbero state costruite. Nove anni dopo, in Cetto c’è, senzadubbiamente , scritto sempre con Piero Guerrera e diretto da Giulio Manfredonia, distribuito da Vision dal 21 novembre, Cetto se ne sta buono buono in Germania, con i capelli coloro platino e un bel vestito verde con cravatta in tinta e ha abbondonato ogni ambizione politica. La sua catena di ristoranti e pizzerie spopola; ha una bella compagna tedesca e due suoceri neonazisti che lo guardano con la simpatia riservata ai migranti. Il richiamo della sua terra tuttavia resta forte e la notizia dell’aggravarsi delle condizioni dell’amata zia che lo ha cresciuto, lo induce a tornare a casa. In realtà la zietta, che morente non è, gli svela un segreto: il padre, che Cetto immaginava venditore di candeggina e il solo profumo glielo faceva tornare in mente con dolcezza, in realtà era un principe, un Buffo di Calabria. La somiglianza con l’ipotetico genitore è decisamente fortissima, Cetto si convince quasi subito, manipolato dall’abile Venanzio (Gianfelice Imparato), orchestratore di tutta la vicenda per fini personali. E incomincia a entrare nel ruolo: i vestiti regali, il regno delle due Calabrie (in… a Cavour), L’incoronazione agognata dal Papa. Il matrimonio con l’Infanta di Spagna, perché l’Italia ha bisogno di un sovrano, un presentimento? Qualche promessa in più (sarà sempre primavera, più pilu per tutti…) e il gioco è fatto. Con una stoccata alla piattaforma online per votare, ai festini che hanno fatto il giro del mondo e ai deliri di onnipotenza dei nostri politici italiani.  E una bella intuizione beffata dalla realtà.

In programmazione in questi cinema

Cosa vuoi fare?

Idee per il tempo libero

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Altri film nei dintorni

L'inganno Perfetto

  • Uscita:
  • Regia: Bill Condon
  • Cast: Helen Mirren, Ian McKellen, Russell Tovey,...

Il genio della truffa Roy Courtnay non riesce a credere alla sua fortuna quando incontra online la benestante vedova...

Scheda e recensioni

Il paradiso probabilmente

  • Uscita:
  • Regia: Elia Suleiman
  • Cast: Ali Suliman, Elia Suleiman, Holden Wong, François...

Viaggio in diverse località trovando parallelismi inaspettati con la Palestina.

Nel frattempo, in altre città d'Italia...

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963