Morto dopo overdose,svelata rete spaccio

Una florida attività di spaccio di stupefacenti è stata smantellata dai carabinieri della compagnia di Porto Torres in seguito alle indagini avviate dopo la morte di Roberto Borrielli, stroncato da un'overdose di cocaina il 2 luglio scorso in un terreno abbandonato nella periferia di Castelsardo. Oggi i militari hanno eseguito le misure cautelari emesse dal Tribunale di Sassari nei confronti di cinque persone, tra cui il presunto responsabile della morte di Borrielli. Agli arresti domiciliari è finito un 55enne, accusato di avergli ceduto la dose fatale di cocaina. Alle altre quattro persone, che secondo i militari gestivano l'attività di spaccio insieme al 55enne, è stato notificato invece l'obbligo di presentazione giornaliera alla polizia giudiziaria. Le indagini hanno permesso di ricostruire accuratamente gli ultimi momenti di vita della vittima, che, come conferma l'autopsia, è deceduta per tossicosi acuta da assunzione di stupefacenti.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. La Nuova Sardegna
  2. Sardegna News
  3. SardiniaPost
  4. Casteddu Online
  5. Olbianova

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Chiaramonti

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...