Comazzo

Casa: ospitalità in hotel per sfratti

Ospitalità negli alberghi per i cittadini in situazioni di emergenza abitativa: una possibilità che esiste già ma che il Comune di Milano vuole ampliare. Ad oggi infatti, come spiega Palazzo Marino, la platea di coloro che possono usufruire di questa misura è ridotto agli assegnatari di casa popolare in attesa di alloggio e a chi viene colpito da eventi imprevedibili. Così nel 2018 sono stati spesi 67 mila euro sui 300 mila a disposizione del Comune, che punta quindi a permettere l'accesso anche alle famiglie che stanno per essere sfrattate e presentano particolari fragilità (ad esempio persone con disabilità fisica o disagio psichico). Il Comune, che nel 2018 ha ospitato 27 famiglie sfruttando questa soluzione, punta a portare il numero a 150, prevedendo anche forme di compartecipazione alla spesa per chi non può permettersi di pagare un affitto al canone di mercato, ma può comunque dare un piccolo contributo per la permanenza in albergo che poi verrà in gran parte integrato dal Comune.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie