Sequestro impianti calcestruzzo abusivi

Due impianti per la produzione di calcestruzzo e di conglomerati cementizi e bituminosi, realizzati su una area demaniale, sono stati sequestrati dai carabinieri forestali di Montalto Uffugo. Il sequestro è avvenuto in località Zagarellaro-Ischitella tra i comuni di Lattarico e Luzzi, a seguito di un controllo effettuato dai militari e da personale della direzione regionale dell'Agenzia del Demanio, mirato al contrasto dell'occupazione abusiva di beni demaniali posti lungo il ramo idrico del fiume Crati. E' stato accertato che i due impianti erano gestiti da imprese risultate prive di concessione. Pertanto i legali rappresentanti sono stati denunciati per occupazione abusiva di area demaniale, violazione urbanistica e paesaggistica e distruzione e deturpamento di bellezze naturali in area vincolata. A uno è stato anche contestato il reato di emissioni in atmosfera non autorizzate e gestione illecita di rifiuti. Il sequestro ha riguardato un'area di quasi 39 mila metri quadri.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. CN24
  2. NuovaCosenza.com
  3. Il Giornale di Calabria
  4. CN24
  5. Qui Cosenza

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Cosenza

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...

      © Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963