SCEGLI DATA
FILTRA PER FILTRA PER

Angelo Trabace

Musart Chiostro Levante

FEDERICO MECOZZI
Solista, violinista, direttore d’orchestra, compositore, e polistrumentista.
La predisposizione e l’approccio con la musica sono precoci: all’età di 6 anni inizia a suonare la chitarra e scrive canzoni. Partecipa giovanissimo ad alcuni prestigiosi concorsi cantautoriali, ottenendo notevoli risultati. A 12 anni intraprende il percorso accademico all’Istituto Musicale “G. Lettimi” di Rimini, dove studia violino sotto la guida del M° Domenico Colaci e, pochi anni dopo, studia direzione d’orchestra guidato dal M° Gianluca Gardini; partecipa in seguito a corsi di perfezionamento nell’ambito della direzione sotto la guida del M° Piero Bellugi.
Oltre all’intensa attività concertistica, si dedica alla composizione e all’arrangiamento nell’ambito della musica leggera (pop), classica contemporanea e minimalista. Interpreta, inoltre, musica celtica e folklorica (della tradizione bretone, irlandese e scozzese).
Polistrumentista, a partire dal 2009 collabora stabilmente con il celebre compositore e pianista Ludovico Einaudi, che affianca tuttora dal vivo in lunghe tournée nei più prestigiosi teatri e arene del mondo oltre che nella realizzazione dei dischi come musicista ed assistente musicale. In studio di registrazione ha lavorato anche con e per Pacifico, Angelo Branduardi, Blonde Redhead, Remo Anzovino, Filippo Graziani, Andrea Mingardi, I Ministri.
Negli ultimi due anni, ha parallelamente lavorato al suo primo album da solista ‘Awakening’ (come violinista, compositore, polistrumentista), uscito il 25 gennaio 2019. Nel febbraio 2019 ha partecipato al 69° Festival di Sanremo come direttore d’orchestra per il cantautore Enrico Nigiotti, con il brano ‘Nonno Hollywood’ (del quale ha curato l’arrangiamento orchestrale)

ANGELO TRABACE
classe ‘86, è un pianista e compositore di origini lucane.
Si diploma nel 2006 in pianoforte presso il Conservatorio “E.R.Duni” di Matera e successivamente inizia a lavorare come autore, arrangiatore e tastierista collaborando con vari artisti della canzone italiana tra cui Dimartino, Vasco Brondi, Baustelle, Brunori Sas, Dente, Arisa. Nel 2016 scrive e interpreta “Io non so più chi suono – crisi d’identità al piano-bar” che fonde in un happening esilarante, musica classica, monologhi e canzoni d’autore.
Negli ultimi anni si dedica quasi esclusivamente alla composizione, collaborando alla scrittura di colonne sonore per cortometraggi e alle musiche di alcuni brani del primo disco solista di Francesco Bianconi, “Forever” (prodotto da Amedeo Pace dei Blonde Redhead) che vede la partecipazione fra gli altri del Balanescu Quartet, Rufus Wainwright, Eleanor Friedberger, Kazu Makino e Hindi Zahra.
In occasione del centenario della nascita di Federico Fellini, omaggia il grande regista romagnolo attraverso le musiche scritte da Nino Rota per i suoi film, in una personale rivisitazione pianistica in anteprima streaming per il festival “Pianocity” Milano. Sempre con Francesco Bianconi nel 2020 reinterpreta otto cover per voce e pianoforte, eseguite durante le otto puntate del format web “Storie inventate” (pubblicate in anteprima sul sito di Rolling Stone).

PIETRO CANTARELLI
Musicista, compositore, produttore e arrangiatore, Pietro Cantarelli è nato a Parma nel 1967.
In queste vesti ha collaborato con alcuni tra i più importanti artisti italiani tra cui Ivano Fossati, Tosca, Samuele Bersani, Fiorella Mannoia, Giorgio Gaber, Roberto Vecchioni, Francesco Guccini, Cristiano De Andrè e Niccolò Agliardi. In particolare, alla fine degli novanta risale l’inizio del lungo rapporto artistico e professionale che lo ha legato a Ivano Fossati con il quale avvia una fitta collaborazione, realizzando, producendo e arrangiandone gli album Lampo viaggiatore, Tour acustico-Dal vivo vol.3, L’arcangelo, Musica moderna, Decadancing e Ivano Fossati Live-Dopo tutto.
Ha composto canzoni per diversi artisti tra i quali, Ivano Fossati, Samuele Bersani e Tosca oltre a musiche originali e arrangiamenti per il cinema, la pubblicità e la televisione.
In veste di produttore è anche particolarmente attento alla ricerca di nuovi giovani artisti e allo sviluppo dei loro progetti. In tal senso il 2011 è l’anno della produzione del CD di esordio della cantautrice marchigiana Serena Abrami dal titolo “Lontano da tutto”, l’omonima canzone firmata da Niccolò Fabi si classifica quarta tra le nuove proposte del Festival di Sanremo di quell’anno.
Dal 2014 è docente della sezione Canzone di Officina Pasolini. Nel 2020 scrive, arrangia e produce la canzone Ho amato tutto, presentata da Tosca al settantesimo Festival di Sanremo dove si aggiudica il Premio “Giancarlo Bigazzi” per la miglior composizione musicale e il Premio “Nilla Pizzi”; per la miglior interpretazione. Nello stesso anno, il brano, vince la Targa Tenco 2020 come miglior canzone.
Il 2020 è anche l’anno della produzione dell’album Cinema Samuele di Samuele Bersani.

VINCENZO VASI
Vincenzo Vasi, noto soprattutto per essere un componente della band che suona dal vivo con Vinicio Capossela, è un compositore polistrumentista versatile e dallo stile surreale. Suona basso, theremin, marimba, vibrafono, tastiere e canta. È attivo sulle scene fin dal 1990 nell’ambito della musica di ricerca, facendo parte di almeno dieci progetti. Ha partecipato a numerosi festival internazionali e inciso più di 25 CD. Attratto dalla musica elettronica e dal concetto di spazializzazione del suono, ha partecipato attivamente a numerose installazioni sonore in Italia ed in Canada. Soltanto nel 1998 ha iniziato a sviluppare l’utilizzo del theremin, diventandone in breve tempo un virtuoso.

Per maggiori informazioni

Altre date relative all'evento

Attenzione, l'evento che stai visualizzando è scaduto

Ti potrebbero interessare

Nel frattempo, in altre città d'Italia...

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963