Commisso, a Juve non serve aiuto arbitri

"Sono disgustato: non ho mai parlato in questi termini, ma oggi sono arrabbiatissimo per quel che è successo con l'arbitro". Così Rocco Commisso a Dazn dopo la sconfitta per 3-0 subita dalla Fiorentina a Torino contro la Juventus. "Con 350 milioni di parco giocatori, la Juve non ha bisogno dell'aiuto dell'arbitro - ha detto il presidente viola - Con Inter e Genoa c'erano due rigori per noi e non sono andati al Var, qui sono andati e si è visto... Il primo rigore forse poteva esserci, il secondo assolutamente no. Non è possibile che gli arbitri decidano le partite". La polemica è proseguita. "Commisso deve prendersi una tazza di tè - ha detto Nedved a Sky Sport - capisco che fosse su di giri, ma non si fanno certe dichiarazioni, fanno male al calcio e allontanano la gente dagli stadi, da questo sport che è bellissimo. Ora c'è anche il Var". Informato dell'invito ironico di Nedved, Commisso ha replicato: "Se lo prenda lui un tè". La Juve ha vinto con due rigori segnati da Ronaldo e un gol di de Ligt.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Firenze

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...

      © Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963