Genova

Luisa Ranieri in scena con "The Deep Blue Sea"

Stagione 2019/2020 al Teatro della Corte
Una storia appassionata, d’amore, di desiderio, di dolore. Questo è il testo che Sir Terence Rattigan, scomparso nel 1977, affida alle scene dopo il suicidio del proprio amante. Omosessuale inquieto, outsider rispetto a quella nobiltà britannica da cui proveniva, Rattigan ambienta le sue opere in un mondo lontano dalla realtà italiana contemporanea, quella “Upper middle class” che viveva conflitti e inquietudini nel West End di metà Novecento, ancora più vicina a Oscar Wilde che non a quel John Osborne che di lì a poco avrebbe cambiato la storia della drammaturgia inglese.

Per maggiori informazioni

Attenzione, l'evento che stai visualizzando è scaduto

Ti potrebbero interessare

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963