Genova

Chiude sede Arkad, sciopero oltranza

Sciopero a oltranza dei lavoratori della sede genovese del gruppo saudita Arkad dopo la decisione di chiudere entro il primo aprile. I lavoratori riuniti in assemblea hanno dichiarato lo sciopero a partire da lunedì per ribattere "con forza a una scelta scellerata - dicono Fiom e rsu - che mette in discussione le prospettive future dei lavoratori e priva Genova di un altro pezzo della sua storia industriale. Questi lavoratori rappresentano infatti quello che era il settore Oil&Gas di Abb, per anni fiore all'occhiello dell'azienda svizzera, ceduto nel 2018 alla multinazionale saudita. Cessione per altro dichiarata illegittima da una sentenza del Tribunale di Genova". Secondo Fiom, i lavoratori "si ritrovano a dover scegliere tra mantenere un posto di lavoro spostato su Milano, oppure perderlo. Non siamo disponibili. I lavoratori della sede genovese hanno una professionalità e una dignità da difendere". Lunedì, dalle 8, presidio davanti ai cancelli "per ricordare che a Genova i lavoratori pretendono rispetto".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963