Ponte: sei secondi per abbattere le pile

In 6 secondi cadranno le pile 10 e 11 del Morandi per l'esplosione di oltre una tonnellata di dinamite. 20 mila i metri cubi di calcestruzzo e acciaio che finiranno a terra. Non sarà un collasso: le due pile si piegheranno una verso l'altra, in maniera controllata grazie alla sequenza ravvicinata di deflagrazioni e poi cadranno a terra in grossi pezzi. Le vibrazioni avranno durata brevissima e saranno limitate, "almeno quelle che potrebbero provocare danni nella zona rossa, più ridotta rispetto al raggio di evacuazione". Avverrà il 28 giugno. L'autostrada A7 Genova-Milano tra l'allacciamento con la A12 e la barriera di Genova Ovest sarà chiuso dalle 7 alle 22. Circa 500 persone con problemi e donne incinte lasceranno le loro abitazioni dalla sera prima. Oltre 3400 persone saranno sfollate dalle 5.30 della mattina. Per loro buoni pasti e strutture dove passare la giornata. Mille persone non sono state ancora rintracciate. L'esplosione ci sarà alle 9: se non ci saranno polveri torneranno a casa alle 22.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Primocanale.it
  2. Genova Today
  3. Genova Repubblica
  4. Genova Today
  5. Genova Today

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Genova

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...