Salma Montale 'a rischio sfratto'

La salma di Eugenio Montale, sepolta al cimitero di San Felice a Ema a Firenze, potrebbe correre il rischio di essere sfrattata e di finire nell'ossario comunale. La concessione del loculo di famiglia del poeta premio Nobel per la letteratura, dove è sepolta anche la moglie Drusilla Tanzi, è scaduta da otto anni. E pare che nessuno abbia risposto all'ultimo bando del Comune di Firenze per la conferma. Lo scrive il quotidiano on-line Nove da Firenze. Rassicurazioni sono arrivate da Emanuele Moggia, sindaco di Monterosso al Mare (La Spezia), luogo centrale nella lirica di Montale, nato a Genova esattamente 123 anni fa. "La nipote - spiega Moggia - mi ha spiegato" che il rischio che la salma finisca nell'ossario comunale, "è scongiurato, perchè la concessione sarà allungata da 70 anni dalla morte del poeta" avvenuta nel 1981. "Ho espresso comunque - aggiunge il sindaco - la disponibilità di Monterosso a ospitare sin da subito la tomba di una figura così prestigiosa".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Primocanale.it
  2. Primocanale.it
  3. Genova 24
  4. PianetaGenoa 1893.net
  5. Liguria Notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Genova

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...