Gesico

'Via negracci di m.', insulti a Cagliari

"Via negracci di merda". Così una donna di circa 60 anni si sarebbe rivolta a due migranti, un 18enne liberiano e un minore sotto tutela, all'uscita della Galleria d'arte moderna di Cagliari. L'episodio, di cui scrive L'Unione Sarda, è stato confermato all'ANSA dalla tutrice del ragazzo, un giovane proveniente dalla costa d'Avorio. La donna, Elisabetta, 56 anni, ha in carico il ragazzo da marzo di quest'anno. "Eravamo andati a fare un vista guidata alla Galleria d'arte moderna - racconta - quando siamo usciti, nei pressi dei giardini pubblici, una signora dall'altra parte della strada si è messa ad urlare cattiverie contro i due per il loro colore della pelle". "Ora non so se sia tratti di razzismo o se questa è semplicemente una scema - ha aggiunto la donna - so soltanto che stanno avvenendo spesso fatti di questo tipo che non riguardano solo le persone di colore: c'è un'intolleranza generalizzata e un clima veramente malato".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie