La Magdeleine

Morti in Val Ferret, per difesa no colpe

"Il sindaco è fermamente e assolutamente convinto di aver operato in maniera corretta con riferimento alle norme vigenti in materia di protezione civile e quindi di non avere alcuna responsabilità rispetto a quello che è accaduto". Lo dichiara l'avvocato Corrado Bellora, difensore del sindaco di Courmayeur, Stefano Miserocchi, indagato dalla procura di Aosta nell'inchiesta per omicidio colposo plurimo, disastro colposo e lesioni colpose relativa alla colata detritica che il 7 agosto 2018, in Val Ferret, aveva provocato la morte dei coniugi milanesi Vincenzo Mattioli (71) e Barbara Gulizia (70). "E' stato richiesto dalla procura - ricorda Bellora - un incidente probatorio ai fini di ottenere la nomina di un perito da parte del gip per l'accertamento delle cause del dissesto, quindi una perizia geologica e geotecnica. Noi siamo in attesa che il giudice faccia le sue valutazioni sulla richiesta di incidente probatorio, quindi immagino che verrà nominato un perito. Noi a nostra volta nomineremo un consulente".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie