La Magdeleine

Rogo chalet Gignod,chiesta archiviazione

La procura di Aosta ha chiesto al gip l'archiviazione del fascicolo aperto a seguito del'incendio che il 17 marzo scorso aveva distrutto lo chalet dell'Unité des Communes Grand-Combin in località Arliod di Gignod, in passato adibito a punto informazioni e rivendita di prodotti tipici con bistrot. In base alla relazione dei vigili del fuoco e alle indagini dei carabinieri, il pm Carlo Introvigne ha escluso l'ipotesi dolosa. La struttura era chiusa da qualche tempo e l'intenzione dell'Unité era di riaprirla in vista della prossima stagione estiva, attraverso un nuovo bando di gestione. Le fiamme erano partite dall'esterno, dalla facciata che dà verso una scarpata. Né i quadri elettrici - l'impianto era disattivato - né i bidoni della spazzatura della vicina area picnic erano stati coinvolti dalla fiamme. Non erano state trovate tracce di acceleranti (sostanze che avrebbero potuto scatenare il rogo) e la struttura non era videosorvegliata.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie