Lamezia Terme

Pistole e ordigno trovate dopo arresto

Sette pistole, dieci caricatori, sette quintali di artifizi pirotecnici di varia categoria, in parte anche clandestini, ed un ordigno costruito artigianalmente di circa un chilo con elevata potenzialità lesiva. E' il materiale recuperato dai finanzieri del Gruppo di Lamezia Terme nel corso di perquisizioni effettuate in due appartamenti nella disponibilità - anche se formalmente non riconducibili a lui - di Carmelo Furci, di 48 anni, arrestato due giorni fa per usura ed estorsione. L'uomo è imputato di associazione mafiosa in un'altra inchiesta. Delle sette pistole, due revolver e cinque semiautomatiche, tutte funzionanti e pronte all'uso, tre sono clandestine, perché con matricola abrasa, due sono risultate rubate e per altre due sono in corso gli accertamenti per stabilire la provenienza. I finanzieri hanno anche trovato 645 munizioni di vario calibro. I finanzieri hanno trovato anche 167.000 euro in contanti oltre a vestiario in dotazione alla polizia penitenziaria.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963