Sequestrati 2.500 giocattoli a Livorno

Un maxi sequestro di giocattoli e prodotti non conformi a Livorno, senza la marcatura Ce e senza le avvertenze e le istruzioni di sicurezza in lingua italiana, è stato effettuato dalla guardia di finanza in un grande emporio gestito da cinesi. Si tratta di 2.500 giocattoli e 1.200 ulteriori prodotti, tra cui articoli per la cura della persona, esposti sugli scaffali del punto vendita di una catena di franchising europea. Il rappresentante della società coinvolta è stato segnalato alle Camere di commercio di Brescia, dove c'è una sede della catena, e Livorno per violazioni al codice del consumo e in materia di sicurezza dei giocattoli, normative per le quali sono previste sanzioni fino a 25mila euro, più la confisca e la distruzione dei prodotti potenzialmente dannosi per la salute delle persone e dei bambini. Ad accorgersi delle irregolarità sono stati gli stessi militari durante un controllo. Sono 3.700 i pezzi complessivamente sequestrati per un valore di mercato di 16mila euro.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Gazzetta di Livorno
  2. Lucca in Diretta
  3. Il Tirreno
  4. Il Tirreno
  5. Gazzetta di Livorno

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Livorno

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...