Aveva foto pedoporno,in cella professore

Ha contattato attraverso i social almeno cento ragazzi tra i 14 e i 18 anni, molti anche della scuola dove insegnava, il docente di 38 anni arrestato ieri sera dalla squadra Mobile e dalla Polizia postale di Mantova per detenzione e diffusione di materiale pedo-pornografico. L'uomo, che ha alle spalle ha una condanna per fatti analoghi da poco passata in giudicato e di cui non aveva informato la scuola al momento di prendere servizio, insegna in un liceo di Mantova ed è originario di una paese della provincia mantovana. Da quanto riferito avrebbe contattato le sue vittime attraverso falsi profili sui social, come Facebook e Instagram, guadagnando così la loro fiducia e amicizia al punto da inviare e farsi inviare foto e video pedo-porno. Sul suo computer sono state individuate cento contatti e trovate, finora, almeno 130 foto di carattere pedopornografico. È stata la mamma di uno dei ragazzi a sporgere denuncia dopo che sul telefonino del figlio aveva visto foto e filmati pornografici.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Questure Polizia di Stato
  2. VeronaOggi.it
  3. VeronaOggi.it
  4. VeronaOggi.it
  5. VeronaSettegiorni

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Marmirolo

    FARMACIE DI TURNO