Mignanego

Piano definitivo per rilancio Palmaria

Un impianto di risalita a monorotaia fino ai forti Cavour e Semaforo, un anfiteatro per manifestazioni culturali in una cava di portoro abbandonata, l'aumento dei posti letto con la creazione di hotel negli ex 54 immobili per 15 mila metri quadrati della Marina Militare e la rivitalizzazione della viticoltura: Sono i pilastri del progetto per la riqualificazione dell'isola Palmaria presentato a Genova nella sede della Regione Liguria. L'obiettivo è lo sviluppo sostenibile dell'isola a fini turistici dopo la secolare presenza della Marina Militare attraverso l'utilizzo museale, ricettivo e scientifico delle strutture esistenti. Prevede che il sindaco di Porto Venere diventi commissario straordinario. "Un grande piano di valorizzazione per il futuro della Palmaria - commenta il presidente Toti - finalmente sappiamo che cosa faremo dell'isola dando certezza agli investitori privati e alle istituzioni, in una provincia che cresce a ritmo di oltre il 10% l'anno". I primi bandi previsti nel 2020.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie