Calcio: Begovic, voglio portare il Milan in alto

Asmir Begovic vuole "portare il Milan in alto". Il portiere bosniaco, arrivato in prestito dal Bournemouth per sostituire Reina e fare da vice a Donnarumma, è "onorato" per la chiamata ricevuta, definisce "fantastici" i primi allenamenti ma non si fa illusioni sul futuro: "La situazione per ora è questa, tra sei mesi valuteremo. Ci sono state delle cose che non hanno funzionato fuori dak campo nel Bournemouth e sono contento di essere qui". Begovic, in conferenza, ringrazia proprio Gianluigi Donnarumma "per il caloroso benvenuto" e lo definisce "tra i portieri più forti del mondo", tessendo le lodi di Ibrahimovic: "E' un leader e un vincente. Si aspetta sempre il massimo da se stesso e da tutti gli altri, averlo qui è importante per alzare il livello". Begovic è curioso di conoscere il campionato italiano: "Ho sentito solo cose positive sul calcio italiano. Ho amici che giocano qui. I tifosi sono caldi come in Inghilterra, quindi non mi aspetto grandi differenze. Poi San Siro è uno stadio speciale, è un onore poterci giocare". (ANSA).

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Milano

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...

      © Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963