Femminicidio a Milano, chiesti 30 anni

Trent'anni di carcere. E' la richiesta avanzata stamane dal pm di Milano Gianluca Prisco, nel processo con rito abbreviato davanti al gup Giulio Fanales a carico di Antonio Nunez Martinez, un dominicano imputato di omicidio volontario aggravato dai futili motivi, per avere accoltellato a morte, per gelosia, la compagna ecuadoriana di 49 anni Mora Alvarez Alexandra del Rocio. Il 42enne ha confessato il delitto, avvenuto il 10 giugno scorso nel capoluogo lombardo, a inquirenti e investigatori. Il giudice ha rinviato l'udienza al prossimo 11 settembre e quel giorno potrebbe arrivare la sentenza. I due - lui magazziniere in una ditta di spedizioni e incensurato, lei portinaia - la sera del 10 giugno erano usciti insieme ed erano andati a ballare al B52, un disco pub in via Pezzotti, in zona Ripamonti, a Milano, molto frequentato da sudamericani. Dopo una lite per motivi di gelosia, usciti dal locale intorno alle 6 del mattino, Martinez accoltellò la compagna al petto, in strada. La donna morì poi in ospedale.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Milano

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...