Tamerlano alla Scala diventa Stalin

Prima assoluta alla Scala per il Tamerlano di Handel, per la regia di Davide Livermore che ha spostato l'opera dal XIV secolo al 1917, anno della rivoluzione russa. Con il protagonista, il crudele imperatore tartaro che viene accostato a Stalin, mentre il suo prigioniero, il sultano ottomano Bajazet, interpretato da Placido Domingo, diventa lo zar Nicola. "Ho giocato con l'antistoria che è poi il gioco teatrale tipico dei libretti di quel tempo - ha spiegato il regista presentando l'opera alla Scala -: quello che vedrete è un kolossal e avrà l'estetica di chi ha raccontato con arte sublime, ormai un secolo fa, la rivoluzione russa del 1917, Sergej Ejzenstein". Per Domingo, è un ritorno ad un ruolo tenorile. "Ma la grande soddisfazione è esibirmi di nuovo alla Scala, dove canto da 48 anni e spero di arrivare ai 50 fra 2", ha detto il baritono. Tamerlano, messa in scena dal Complesso Barocco dell'Orchestra Scaligera con strumenti storici, debutta il 12 settembre.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. MilanLive
  2. Inter Dipendenza
  3. MilanLive
  4. MI-Lorenteggio
  5. MilanLive

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Milano

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...