Gronda Genova, manifesto del 'Sì'

Trentasette realtà associative di Genova e della Liguria stamani a Genova hanno firmato il manifesto 'Perché sì alla Gronda', a favore della costruzione della Gronda autostradale di Ponente, un raddoppio dell'A10 nel tratto interessato dal crollo del Ponte Morandi, i cui cantieri sarebbero dovuto iniziare all'inizio del 2019 affidati ad Aspi. L'appello a sbloccarli al più presto è chiaramente rivolto al Governo Conte, visto che nel corso della passata legislatura venne prorogata la concessione ad Autostrade per l'Italia al fine di permettergli di rientrare dall'investimento della Gronda. "La partita adesso si gioca sulla Gronda, dal 13 agosto 2018 il progetto esecutivo è al Mit, quindi è tutto pronto, l'opera va cantierizzata - esorta il presidente Confindustria Genova Mondini -. E' un sì alla Gronda senza modifiche, ci mancherebbe visto che il progetto con più di vent'anni di storia ha tutte le autorizzazioni".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Molare

    FARMACIE DI TURNO