Osso nel fiume, è di una donna del '700

E' giunta direttamente da un laboratorio specializzato della Florida la conferma che l'osso umano ritrovato nel greto del torrente Nure, in provincia di Piacenza nel gennaio scorso, non appartiene a Filippo Agnelli, il 67enne scomparso la notte dell'alluvione del 14 settembre 2015 (venne inghiottito con la sua auto dalla piena) e il cui corpo, a quasi quattro anni di distanza, non è ancora stato ritrovato. Il laboratorio di antropologia forense di Milano lo aveva spedito in America per analisi approfondite con esami al radio carbonio: gli specialisti di Miami hanno stabilito con sufficiente precisione che si tratta invece di un femore di donna, di circa 57 anni, risalente addirittura al 1700.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. ANSA
  2. Piacenza 24
  3. Piacenza 24
  4. Brescia Today
  5. Bologna Repubblica

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Montecalvo Versiggia

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...