Montelibretti

Kolarov "tutto per la Roma, ma..."

"In campo cerco di dare sempre il massimo, a volte il mio massimo è sufficiente, altre volte meno, ma la cresta non l'abbasso davanti a nessuno": il giocatore serbo della Roma Aleksander Kolarov si racconta così ai microfoni di DAZN, mandando indirettamente un messaggio anche a quei tifosi che in questi ultimi mesi lo hanno attaccato più volte, anche con scritte sotto casa. "Da noi in Serbia - prosegue Kolarov - si dice che non si può essere più cattolici del Papa, io sono qui da due anni e non posso convincere i romanisti che sono romanista, ma ogni volta scendo in campo cerco di dare il massimo: a volte il mio massimo è sufficiente, altre volte meno, ma la cresta non l'abbasso davanti a nessuno, questo è poco ma sicuro".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie