Napoli

Giorno memoria: Schapirer, bella l'unità

"E' stata una decisione combattuta, è naturale che sarebbe stato più bello celebrare questa giornata tutti insieme". Lo ha detto Lydia Schapirer, presidente della Comunità ebraica di Napoli, in occasione della celebrazione, tre giorni dopo il Giorno della memoria, in ricordo delle vittime della Shoah. La Comunità ebraica, infatti, non ha preso parte alla celebrazione del Comune di Napoli, in polemica con le posizioni dell'assessore comunale alla Cultura, Eleonora de Majo, nei confronti dello Stato di Israele. "Il diritto all'esistenza dello Stato d'Israele - ha affermato - non si può mettere in discussione, così come il suo diritto a difendersi". "Non posso esprimermi per altre persone - ha spiegato, riferendosi alla eventualità di un passo indietro dalle sue posizioni della de Majo - noi siamo qui e finora non c'è stato alcun passo indietro". "Se dovesse avvenire - ha concluso - Aspettiamo di vedere se c'è poi ne parleremo".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963