Raffone,disaffezione pure colpa Palamara

Se il rapporto tra i giudici e i cittadini, in Italia ed anche in Campania, sta facendo registrare una ulteriore disaffezione "è anche colpa di vicende come quelle dei giudici Palamara e Capuano (il giudice napoletano arrestato di recente per corruzione, ndr)" sebbene la figura del giudice sia sempre stata "temuta ma mai amata". A sostenerlo è Dario Raffone, facente funzioni di presidente del Tribunale di Napoli, per il quale tali vicende, fatta salva ogni doverosa prudenza, oscurano i costanti progressi della giustizia, specie civile, in Italia e in particolare a Napoli. Per Raffone, specialmente il caso Palamara "ha creato un clima di sfiducia tra i magistrati e le cosiddette correnti che, - sottolinea - credo si debbano riformare e non eliminare con un tratto di penna". "Abbiamo sempre bisogno di soggetti collettivi con cui veicolare le idee e le culture della giurisdizione - sostiene - allo stesso modo in cui la società civile non può fare a meno dei cosiddetti corpi intermedi".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. il Denaro.it
  2. 100x100Napoli
  3. Stabia Channel
  4. 100x100Napoli
  5. il Denaro.it

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Napoli

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...