Napoli

Terra Fuochi,"omissioni ma prescrizione"

Con una denuncia presentata nel 2014 alla Procura a Napoli chiese di indagare sullo smaltimento illecito dei rifiuti nella cosiddetta Terra dei Fuochi, evidenziando decenni di inerzia delle istituzioni e il coinvolgimento di settori deviati dello Stato, ma gli inquirenti, a distanza di sei anni, pur riconoscendo gravi omissioni sotto il profilo penale e responsabilità politiche e amministrative, decidono di chiedere l'archiviazione in quanto quelle gravi omissioni risultano ormai prescritte. A lanciare pesanti accuse, l'8 gennaio 2014, fu l'avvocato napoletano Sergio Pisani, non in qualità di legale ma di padre di un bimbo 5 anni nato con malformazioni plurime. Malgrado la decisione di gettare la spugna della procura Pisani non si arrende e torna all'attacco, presentando opposizione alla richiesta di archiviazione: "l'ipotesi di reato per la quale ho chiesto di indagare, morte come conseguenza di altro reato, non può cadere in prescrizione".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963