Novara

Novara, cittadinanza onoraria a Djalali

Il consiglio comunale di Novara ha conferito, nella seduta di oggi, la cittadinanza onoraria ad Ahmadreza Djalali, il medico e ricercatore iraniano detenuto da oltre tre anni in un carcere dell'Iran con l'accusa di spionaggio e condannato a morte. Dal 2012 al 2015 l'uomo aveva lavorato come ricercatore capo del Crimedim, il Centro di ricerca in medicina di emergenza e delle catastrofi dell'Università del Piemonte orientale. La proposta era giunta dall'Ordine dei medici provinciale, sollecitato da alcuni iscritti, ed è stata accolta con favore dalla giunta comunale. "Questa onorificenza è un importante messaggio non solo simbolico, ma anche come motivo per riportare all'attenzione di tutti una vicenda ai limiti del surreale - dice il sindaco, Alessandro Canelli - Il dottor Djalali ha dimostrato indubbi meriti professionali e scientifici e riteniamo che il conferimento della cittadinanza onoraria possa sostenere le richieste di revisione della condanna a morte inflittagli dalle autorità iraniane".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie